Catia Giorni
Ricerca:
Pronti alla sfida

il Comitato per Catia Giorni Sindaco invita a parlare di proposte concrete per il futuro di Sansepolcro

Il dato politico eclatante delle elezioni comunali 2021 a Sansepolcro è che, quando manca solo un mese e mezzo dalle votazioni, l’unica candidata che ha presentato alla città un programma serio e articolato per il futuro è Catia Giorni. Si parla tanto nei giornali di alleanze e di ipotesi inquietanti sulla composizione delle squadre di giunta, ma non si parla minimamente di cosa i candidati alla carica di Sindaco intendano fare concretamente nella prossima amministrazione.

Vogliamo dunque che la competizione possa finalmente concentrarsi sui temi e sulle soluzioni per i tanti problemi della nostra città. Problemi spesso creati proprio da quegli ex amministratori che oggi si riaffacciano dopo anni di assenza dalla politica cittadina (sperando che, nel frattempo, i cittadini si siano dimenticati dei danni da loro fatti) chiedendo nuovamente fiducia in nome della loro “esperienza”.

Leggiamo inoltre retroscena che già prefigurano scenari in vista del ballottaggio, dando spavaldamente per certo l’approdo al secondo turno di determinate forze politiche e non di altre. Calma ragazzi, la scelta spetta ai cittadini, non alle segreterie dei partiti!

Vogliamo anche fare una considerazione sul progetto che la segreteria iper-renziana del PD di Sansepolcro (unica rimasta in tutta la Toscana) sta portando avanti da mesi, in un assoluto autocompiacimento. Come pensate di fare una sintesi tra forze tanto diverse come quelle presenti nella vostra pseudo-coalizione, ovvero Rifondazione comunista da una parte e il partito di Matteo Renzi dall’altra?

Quella gran parte di cittadini che credono in un progetto progressista, capace davvero di cambiare Sansepolcro in meglio, possono già leggere nel nostro programma risposte articolate, serie e coraggiose. Finora dallo schieramento Laurenzi invece non si è sentita mezza proposta, mezza idea. A meno che non si debba considerare “proposta politica” l’invio in varie chat Whatsapp di meme e vignette per denigrare, peraltro con discutibile buongusto, gli avversari.

Lo stesso Laurenzi, dopo settimane dalla sua candidatura, annuncia di aver avviato solo ora un confronto con varie persone per elaborare un programma…confermando dunque pubblicamente che l’unico suo interesse era quello di essere candidato sindaco, poi solo dopo si sarebbe parlato di programmi.

Noi siamo pronti alla sfida, forti delle nostre proposte e del nostro coraggio. Solo dopo il 4 ottobre avrà senso parlare di ballottaggio. E magari potrebbero esserci grosse sorprese per coloro che si sono già spartite le poltrone in giunta sicuri di vincere…

Il 3-4 ottobre noi scegliamo il coraggio. Il coraggio per cambiare Sansepolcro, con Catia Giorni Sindaco.

 

Comitato per Catia Giorni Sindaco

Presentazione del programma 2021-2026 per Sansepolcro

Abbiamo una città ed un territorio da riprogettare. Da anni Sansepolcro vive una lunga fase di profonda crisi economica, occupazionale e sociale. La pandemia ha colpito un tessuto già profondamente provato e indebolito. Le sfide che ci attendono richiedono attenzione, competenza e grande spirito innovativo. Abbiamo una grande opportunità, anche grazie ai fondi del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), che potranno aiutarci a progettare e a finanziare tutti quei progetti atti a cambiare e migliorare il volto della nostra città.

Affrontiamo tempi nuovi, servono metodi nuovi.

Gestire un sistema complesso e interconnesso, in cui ogni azione amministrativa inevitabilmente investe più settori e più competenze, richiede una mentalità aperta e una capacità di avere una visione sistemica della propria comunità.

Un’Amministrazione comunale, come ogni organizzazione, deve avere una sua visione. Essa si fonda su un sistema di valori e principi che determinano l’azione amministrativa e su cui si devono costruire atti e progetti attraverso cui si attua il programma. Serve quindi un cambio di visione.

Abbiamo avviato un percorso comune di confronto per costruire un ambizioso progetto di rigenerazione della nostra città e della vallata. Per noi non è concepibile una azione politica finalizzata semplicemente ad aggregare forze politiche con il solo scopo di presentare cartelli elettorali o favorire l’ambizione personale di qualcuno: lasciamo ad altri questo vecchio e fallimentare modo di intendere la politica. Questo percorso di confronto ci ha portato alla stesura di un programma che, partendo da alcuni principi per noi basilari, è stato arricchito e ampliato grazie ai contributi che vari soggetti (privati cittadini e associazioni) ci hanno fornito quando ci siamo confrontati con loro.

Vogliamo dunque lanciare alla città un forte appello e un messaggio di autentico cambiamento, consapevoli di affrontare tempi che saranno inevitabilmente difficili, ma anche irripetibili: abbiamo l’opportunità di ricostruire e rigenerare l’intero tessuto economico, sociale, ambientale e culturale della nostra città e della vallata. Si tratta di una sfida che richiede grande partecipazione, amore per il territorio e competenze. Il nostro appello è dunque aperto a tutti quei soggetti, singoli o associati, che vogliano impegnarsi con noi per affrontare e vincere questa sfida, riconoscendosi nella nostra visione di futuro.

Come vorremmo la Sansepolcro dei prossimi anni?

CONNESSA: occorre intensificare i collegamenti con gli enti superiori, con gli altri comuni della vallata e della provincia; promuovere la gestione comune delle questioni infrastrutturali, sociali, economiche, ambientali e culturali; totale revisione dell’Unione dei Comuni con la prospettiva del Comune Unico di vallata; creazione di un Ufficio Sviluppo espressamente dedicato al reperimento e alla gestione dei Fondi europei, nazionali e regionali.

SOSTENIBILE: creazione del Distretto per l’Economia Civile, adozione di politiche fondate sull’economia circolare (Centri di Riprogettazione), promozione di forme attive di sussidiarietà circolare (Welfare di comunità) e promozione delle cooperative di comunità. Forte spinta all’adozione di forme di produzione di energia rinnovabile con creazione di comunità energetiche e soluzioni per l’autoconsumo collettivo. Forte impegno per ottenere la ripubblicizzazione dei servizi idrici al termine della concessione a Nuove Acque (2027) contrastando eventuali ulteriori proroghe.

VERDE: valorizzare i polmoni naturali della città, promuovendo nuove piantumazioni e creando di nuovi spazi verdi ad uso ricreativo/sportivo, garantendone l’adeguata manutenzione e cura. Promozione di forme di turismo lento e naturalistico, valorizzando la sentieristica e garantendo una migliore rete per la mobilità ciclopedonale. Rilanciare il progetto del Parco Fluviale sul Tevere. Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. Maggiore tutela per gli animali.

SANA: dopo aver ottenuto il ripristino del Distretto socio-sanitario autonomo della Valtiberina, occorre ora rilanciare l’Ospedale di Zona; ottimizzazione della Casa della Salute; promozione per le buone pratiche a sostegno della salute, a partire dall’educazione alimentare.

EFFICIENTE: riorganizzazione della macchina comunale valorizzando le figure esistenti e avvalendosi della mobilità tra enti al fine di garantire celerità di risposta alle istanze dei cittadini, anche semplificando le procedure autorizzative.

SICURA: priorità assoluta alla difesa sismica del territorio, con investimenti nella messa a norma degli edifici pubblici (a partire dalle scuole) e sostegno alle iniziative nazionali e locali di supporto tecnico-economico per interventi su abitazioni private.

CREATIVA: promozione dell’imprenditoria giovanile e artigianale tramite strutture come FabLab e valorizzazione del Centro Storico rilanciando il progetto “Botteghe Artigianali”.

SERENA: lotta al vandalismo attraverso un puntuale controllo del territorio, anche avvalendosi dei sistemi di videosorveglianza esistenti, comunque da migliorare sensibilmente.

INCLUSIVA: mappatura e azioni concrete di superamento delle barriere architettoniche; rilanciare e aggiornare il progetto “Città delle bambine e dei bambini”; tutelare e sostenere la terza età; potenziare e qualificare l’accoglienza dei nuovi cittadini.

ACCOGLIENTE: attuazione del Piano per il decoro urbano, riorganizzazione delle attività di manutenzione comunali. Adozione di strumenti come i Concorsi di Idee per elaborare soluzioni innovative per la riqualificazione della città, a partire da Piazza Torre di Berta. Potenziamento delle azioni di riqualificazione artistica della città avviate in collaborazione con l’Associazione Cultura della Pace; studio e attenta pianificazione di un ricco programma di manifestazioni culturali e ricreative che renda sempre viva e interessante la nostra città.

SPORTIVA: valorizzazione della città grazie all’assegnazione del ruolo di Comune Europeo dello Sport 2021; dotare i parchi urbani di attrezzature per lo sport all’aria aperta; adozione concreta della Carta Etica dello Sport; promozione e riqualificazione di ciclovie e percorsi trekking.

A questo link, potrete leggere per intero il programma che presentiamo alla città, che resta ovviamente aperto ai contributi di tutti coloro che vorranno esprimerci le loro idee.

Sansepolcro ha bisogno di questo: competenza, entusiasmo, umiltà, dedizione.

 

Comitato per Catia Giorni sindaco

 

Il coraggio delle idee – per Catia Giorni Sindaco

Nel 2016 siamo entrati per la prima volta in Consiglio Comunale eleggendo Catia Giorni. In questi anni Catia ha dimostrato una grande determinazione e coraggio, anche quando le battaglie da combattere erano particolarmente difficili e c’era il rischio di inimicarsi personaggi potenti. Sono stati 5 anni all’insegna del coraggio e delle proposte. Tra queste ricordiamo le nostre proposte sulla riqualificazione di molte zone della città, sul lavoro, sulla viabilità, il regolamento sul contrasto alla ludopatia e quello per l’uso dei fitofarmaci.

In vista delle Elezioni Comunali 2021, abbiamo cercato per oltre un anno di sollecitare le forze politiche e civiche ad avviare un percorso serio e trasparente di confronto su temi e progetti. Nei mesi peggiori della pandemia, quando era anche oggettivamente difficile incontrare fisicamente i cittadini, abbiamo avviato una serie di incontri online denominati “Borgodomani” in cui abbiamo individuato alcuni spunti interessanti per la Sansepolcro dei prossimi anni: la costituzione di un ufficio sviluppo in grado di intercettare i vari finanziamenti, il passaggio a un modello di economia circolare, l’importanza di avere una visione ampia per superare l’isolamento che da ormai troppo tempo caratterizza Sansepolcro e per renderla all’altezza di affrontare nuove e importanti sfide, tra cui l’uso dei fondi che verranno dal Recovery plan.

A fronte di queste iniziative e dell’attività svolta in Consiglio Comunale abbiamo trovato sempre grande attenzione e sostegno da molti cittadini, mentre abbiamo toccato con mano l’indifferenza di molte delle forze politiche cittadine. La campagna elettorale che stiamo vivendo, poverissima di programmi e di tematiche, è lo specchio di questo atteggiamento. Vediamo nascere coalizioni senza un minimo senso politico, aggregazioni che sono solo somma di tante individualità tra loro inconciliabili e che non hanno un progetto comune per la città. Per molte di queste forze politiche i programmi e i progetti per la città sono poche righe da scrivere e mettere in opuscoli colorati. “Il programma si scrive in due ore, prima pensiamo a come spartire i ruoli” ci è stato detto più di una volta.

Noi abbiamo una visione diversa della politica e dell’amministrazione. Siamo idealisti? Forse. Ma non crediamo sia una colpa. Noi non ci rassegniamo a una politica affidata sempre e solo alle stesse persone, in cui addirittura si riesumano ex assessori già sonoramente bocciati dalla popolazione.

Vogliamo una amministrazione che sappia veramente portare avanti un messaggio dirompente, che sappia agire in maniera efficiente e concreta e che faccia tesoro delle iniziative migliori portate avanti dal sindaco Cornioli in questi anni (Casa di Piero, progetto del Gran Museo, orti sociali) …

Sansepolcro ha bisogno di coraggio, ha bisogno di futuro e non di restaurazione.

Per questo motivo abbiamo chiesto a Catia Giorni di rinnovare il suo impegno per continuare a dare una seria alternativa a tutti quei cittadini che non si arrendono alla mediocrità della politica di bassa bottega, a quei cittadini che hanno davvero a cuore la città ed hanno il coraggio di cambiare.

Catia Giorni ha quel coraggio, noi abbiamo quel coraggio e vogliamo offrire un progetto serio a tutti quei cittadini che abbiano il coraggio di metterci la faccia e sostenere un vero cambiamento.

Nei prossimi giorni sarà convocata una conferenza stampa in cui la candidata Sindaco presenterà alla città il programma e la sua squadra.

Comitato per Catia Giorni Sindaco

M5S Sansepolcro: bentornato Distretto Sanitario della Valtiberina!

Dopo 5 anni, il Distretto socio-sanitario della Valtiberina torna autonomo. Siamo davvero felici di questa soluzione, da noi sempre sostenuta. Con deliberazione unanime della Conferenza regionale dei sindaci infatti il “maxidistretto” Arezzo-Valtiberina-Casentino è stato nuovamente diviso in tre entità autonome. Serviranno ancora alcuni passaggi formali a livello di Giunta e Consiglio regionale poi finalmente il tutto sarà operativo.

Si tratta di un risultato davvero importante per la nostra comunità, che finalmente potrà tornare a quella autonomia indispensabile per garantire servizi migliori ed efficienti alla popolazione. La pandemia ha mostrato con estrema brutalità quanto sia importante avere una rete territoriale di assistenza capillare e ben organizzata, in cui il cittadino/paziente possa avere i servizi essenziali più possibile a portata di mano e possa avere con estrema celerità le informazioni indispensabili.

Ringraziamo il sindaco Mauro Cornioli e tutti i sindaci della vallata che si sono spesi in questi anni per recuperare questo essenziale presidio che era stato inspiegabilmente soppresso nel 2016 dalle autorità regionali.

Movimento 5 Stelle Sansepolcro

Borgodomani 06: Decoro urbano e verde in città

Sesto appuntamento con Borgodomani. Abbiamo parlato di decoro urbano e di incremento del verde in città con il sindaco di Carrara Francesco De Pasquale, l’attivista Mauro Gallorini e due rappresentanti dell’associazione Floema APS di Sansepolcro che ringraziamo di aver accettato il nostro invito: l’agronomo Leonardo Piervitali e Riccardo Corgnoli.

Ha condotto l’incontro come di consueto la consigliera comunale Catia Giorni del M5S Sansepolcro.

Borgodomani 03: Fondi europei per Sansepolcro (VIDEO)

Presentiamo la nostra proposta di costituire un Ufficio Sviluppo a Sansepolcro, capace di intercettare i vari finanziamenti, a partire da quelli europei. Partecipano a questo dibattito:

  • Catia Giorni, consigliere comunale M5S Sansepolcro
  • Fabio Massimo Castaldo, vicepresidente Parlamento Europeo
  • Adriana Calì, esperta in Europrogettazione
  • Cinzia Ferri, sindaca di Montelabbate (PU)
  • Adriano Zappalà, sindaco di Pomezia (RM)

Borgodomani 02: Economia circolare (VIDEO)

Intervengono Patty L’Abbate, senatrice del Movimento 5 Stelle della Commissione Ambiente, Donella Bonciani, avvocato che da anni si impegna per queste tematiche nella provincia di Arezzo, Nicola Venturini, agronomo e apicoltore dell’Associazione “Progetto Valtiberina” e la nostra portavoce Catia Giorni..

Riteniamo che in questo momento storico sia fondamentale portare l’attenzione verso queste tematiche, visto che la transizione verso un’economia circolare richiede la partecipazione e l’impegno di tutti noie anche il ruolo degli amministratori su questo, a partire proprio da quelli comunali, è fondamentale: sia intraprendendo azioni nell’immediato, sia sensibilizzando i cittadini ad avere comportamenti virtuosi che vadano in questa direzione.

Borgodomani 01: Comunità energetiche (VIDEO)

Venerdì 12 marzo è stata inaugurata a Magliano Alpi nel cuneese la prima comunità energetica d’Italia. Il modello della transizione energetica italiana deve ispirarsi a queste realtà, in cui le energie rinnovabili e l’efficientamento energetico, attraverso l’autoconsumo, migliorano la vita delle famiglie, dei cittadini e delle imprese. Ne parliamo in diretta con Gianni Pietro Girotto, senatore e presidente della Commissione Industria, Marco Bailo, sindaco di Magliano Alpi, Maurizio Upini, tecnico esperto in certificazioni energetiche, e Catia Giorni, consigliere comunale di Sansepolcro.